Family Smile

Tutto quello che c'è da sapere sulle adozioni

Vuoi adottare un bambino ma non sai come muoverti? Qui troverai alcuni consigli utili sull’istituto dell’adozione.

 

Che cos’è l’adozione

L’adozione è un istituto giuridico, regolato in Italia dalla legge 184/1983, che fa assumere a un minore (chiamato adottato), lo stato di figlio legittimo degli adottanti (la coppia che ha presentato la domanda di adozione per trattare ufficialmente un altro soggetto come figlio) dei quali porterà anche il cognome. La stessa legge, inoltre, prevede due tipi di adozione:

1) Adozione nazionale (la possibilità, cioè di adottare il minore nel territorio italiano);

2) Adozione internazionale (la possibilità di adottare il minore in uno Stato estero purché aderente alla Convenzione dell’Aja per la tutela dei minori e la cooperazione in materia di adozione o in uno paese con cui l’Italia abbia stabilito un patto bilaterale in materia di adozione).

I requisiti per presentare domanda di adozione

I requisiti fondamentali per poter presentare domanda di adozione sono:
gli adottanti devono essere uniti in matrimonio da almeno 3 anni. Nei tre anni può essere computata anche la convivenza precedente al matrimonio;
la differenza di età tra gli adottanti e l’adottato deve essere non inferiore a 18 anni e non superiore a 45. Uno dei coniugi può superare il limite dei 45 purché non superi i 55, tale limite potrà essere derogato solo se i coniugi adottino due o più fratelli insieme o se abbiano altro figlio minorenne;
gli adottanti devono essere idonei ad educare, istruire e mantenere i minori e tale aspetto sarà giudicato dal Tribunale dei minorenni di competenza attraverso i servizi socio-assistenziali.

L’adozione nazionale e quella internazionale

Gli aspiranti genitori posso fare domanda sia per l’adozione nazionale che per quella internazionale, ma generalmente al verificarsi dell’abbinamento della coppia ad un minore in una delle due distinte procedura l’altra viene automaticamente sospesa salvo quando il Tribunale dei minorenni decida di permettere alla coppia di concludere l’adozione con entrambe le procedure.
Il percorso adottivo è particolarmente complesso poiché rivolto a garantire e tutelare i diritti dei minori a poter vivere in una famiglia adeguata alle loro caratteristiche e necessità.

La procedura per l’adozione nazionale
Per richiedere l’adozione Nazionale di un minore è necessario la:
presentazione della domanda di adozione nazionale alla cancelleria del Tribunale dei Minorenni;
raccolta degli elementi conoscitivi che inizia con il mandato che dà il Tribunale ai G.I.L. adozione per raccogliere elementi conoscitivi riguardo la coppia, valutazione che si conclude con inserimento della domanda di adozione negli archivi del Tribunale;
attesa di proposta di abbinamento minore-coppia da parte del Tribunale;
abbinamento e adozione che è la fase più complessa e si conclude, dopo molte verifiche sulla coppia e sulla adeguatezza dell’abbinamento, con la sentenza definitiva di adozione

La procedura per l’adozione internazionale
La procedura per l’adozione internazionale è resa ancora più complessa dal ruolo attivo esercitato dalle autorità straniere per le quali intervengono la Commissione per le adozioni internazionali e gli enti autorizzati in qualità di enti garanti dell’esecuzione degli accordi tra Paesi.
Procedura:
decisione di adottare e immediato incarico ai G.I.L. da parte del Tribunale per arrivare alla valutazione di idoneità della coppia;
raccolta degli elementi conoscitivi e conferimento dell’incarico ad un ente autorizzato per adozioni internazionali;
attesa della comunicazione da parte dell’Ente;
abbinamento e adozione in cui è lo stato estero a realizzare l’abbinamento tra il minore e la coppia, abbinamento che deve esse recepito con provvedimento del Tribunale dei minorenni italiano

I documenti da allegare alla domanda da presentare in Tribunale sia per richiedere l’adozione nazionale che per quella internazionale

I documenti da presentare sia per l’adozione nazionale che per quella internazionale sono:
certificato di nascita
certificato di matrimonio
certificato di residenza di entrambi i coniugi
stato di famiglia
certificato di servizio rilasciato dal datore di lavoro con allegata ultima dichiarazione dei redditi
dichiarazione di assenso all’adozione rese dai genitori di ciascuno dei coniugi davanti al segretario comunale o certificato di morte se deceduti
certificato rilasciato dal medico curante
attestato di partecipazione agli incontri dei G.I.L. di adozione

Se hai dubbi o vuoi maggiori chiarimenti contattate Family Smile che ti aiuta a risolvere ogni tuo problema. Family Smile non è un assistente virtuale né generico. Persone in carne e ossa, ti prenderanno per mano e ti aiuteranno a trovare la soluzione migliore. Sottoscrivendo la nostra tessera  ti sarà offerta la prima consulenza gratuita e tutti i nostri servizi professionali a tariffe ridotte. Contattateci alle email info@familysmile.it oppure compila questo form con la tua richiesta. Sarai contattato il prima possibile.

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono

Oggetto (richiesto)

Messaggio (richiesto)

Informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs 196/2003
Dichiaro di aver letto l'informativa e sono consapevole che il trattamento dei dati è necessario per ottenere il servizio proposto. A tal fine, nel dichiarare di essere maggiorenne, fornisco il mio consenso.

Acconsento

 

 

 

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someone

Copyright © 2014-2015 Tutti i diritti riservati.

Family Smile associazione - CF 97804010581