Assegno di ricollocazione: cos'è e chi lo potrà richiedere
2794
post-template-default,single,single-post,postid-2794,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

Disoccupati da oltre 4 mesi: in arrivo il nuovo assegno di ricollocazione

Assegno di ricollocazione: cos'è e chi lo potrà richiedere

Disoccupati da oltre 4 mesi: in arrivo il nuovo assegno di ricollocazione

Per i disoccupati che dopo 4 mesi dalla cessazione del precedente rapporto, non hanno ancora trovato un nuovo impiego, è in arrivo il nuovo assegno di ricollocazione che sarà un sussidio indipendente dalla Naspi o dall’Asdi (l’assegno di disoccupazione, un’indennità ulteriore che spetta a chi ha terminato la Naspi, se si trova in particolari condizioni di difficoltà).

Che cos’è il nuovo assegno di ricollocazione e chi lo potrà richiedere

L’assegno di ricollocazione sarà erogato sotto forma di voucher, ma non sarà uguale per tutti: andrà da un minimo di 1.500 euro a un massimo di 4.000 euro, a seconda del profilo di occupabilità del beneficiario ossia a seconda delle competenze, esperienza pregressa, zona di residenza ed età dell’interessato. Lo scopo dell’assegno di ricollocazione è quello di dare la possibilità al disoccupato di utilizzare l’ammontare del voucher nel proprio centro per l’impiego o in un’agenzia per il lavoro accreditata dalla Regione di residenza, che lo assisterà nella ricerca di un nuovo impiego inserendolo in un percorso finalizzato a trovare una nuova occupazione. Il lavoratore non dovrà inserire nella dichiarazione dei redditi quanto percepito con i voucher, poiché si tratta di un reddito esente da tassazione. Da tenere ben presente è che durante il periodo di erogazione del voucher, il lavoratore dovrà sospendere il patto di servizio, cioè il documento che il lavoratore deve firmare e al quale deve attenersi per ricevere la Naspi, l’Asdi o la Dis-Coll (disoccupazione per i cococo). Ancora non sono attivi questi voucher. Dovrà essere adottata una delibera del consiglio di amministrazione dell’Anpal (l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro), che dovrà essere approvata dal Ministro del lavoro e delle Politiche sociali.

Per maggiori informazioni e per essere informati su quando verranno approvati questi voucher inviaci una email a info@familysmile.it

No Comments

Post A Comment