Large Image - Family Smile
16172
paged,page-template,page-template-blog-large-image,page-template-blog-large-image-php,page,page-id-16172,page-child,parent-pageid-1815,paged-24,page-paged-24,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

Large Image

Il datore di lavoro che decurta dalla busta paga del suo dipendente delle ore di lavoro a causa dei suoi ritardi, non potrà essere condannato per il reato di mobbing. Lo ribadisce la Cassazione con la sentenza 13693/2015. Per una qualificata assistenza, compila il form o invia una email a info@familysmile.it 

Se la figlia minore rifiuta di trascorrere un weekend con il padre insieme alla nuova compagna e quest’ultimo invece la costringe, potrà essere condannato a risarcirla per non aver adempiuto correttamente agli obblighi di visita fissati al momento dell’affido condiviso. Lo ha stabilito il Tribunale di Roma con la sentenza del 23 gennaio 2015. Per una qualificata assistenza, compila il form o invia una email a info@familysmile.it 

Il coniuge che continua a portare avanti una relazione extraconiugale fingendo con la moglie di aver chiuso con l’amante e di aver superato la crisi coniugale, è condannato a risarcirla. E’ quanto stabilito dalla Cassazione con la sentenza n. 19193 del 28 settembre 2015. Per una qualificata assistenza, compila il form o invia una email a info@familysmile.it 

Su Family Welcome Roma e su Family Welcome Milano, presentazione di Family Smile: un centro servizi alla portata di tutti per aiutare a vivere meglio e a risolvere i problemi della vita di tutti i giorni. L'assistenza legale, il supporto psicologico, l'intervento di esperti in...

La mamma che sottrae alla vigilanza e alla potestà genitoriale del padre separato la figlia, in assenza di provvedimenti di affidamento della minore è condannata per il reato di sottrazione di persona incapace. Lo ha stabilito la VI sezione penale della Cassazione con la sentenza 38558 del 23 settembre 2015. Per una qualificata assistenza, compila il form o invia una email a info@familysmile.it

Il genitore separato non affidatario, ha il diritto di continuare ad occuparsi e vegliare sull’educazione scolastica dei propri figli accedendo al registro elettronico. Con la circolare n. 5536 del 2 settembre scorso, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), ha fornito una serie di indicazioni relative ai rapporti tra il genitore separato che non convive con i figli e la scuola.