Large Image - Family Smile
16172
paged,page-template,page-template-blog-large-image,page-template-blog-large-image-php,page,page-id-16172,page-child,parent-pageid-1815,paged-34,page-paged-34,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

Large Image

Non più “figli naturali” ma “figli nati fuori dal matrimonio”. Il 31 marzo 2015 entrerà in vigore il Decreto del Presidente della Repubblica 30 gennaio 2015, n. 26 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale serie generale n. 62 del 16 marzo 2015), che conclude i vari passaggi di “pulizia normativa” per arrivare al principio dell’unicità dello stato giuridico di figlio anche nel regolamento di stato civile.

Con soli 15 anni di contributi si potrà accedere al trattamento pensionistico anticipato. E’ una delle rare eccezioni previste dalla Riforma delle Pensioni Monti-Fornero. Si tratta, per la precisione, di una deroga stabilita dalla vecchia “legge Amato” e considerata dall'Inps ancora applicabile (circolare n. 16 del 2013). Tale deroga, è però, poco conosciuta. Di seguito i requisiti per accedere a questo beneficio.

Rientra nel reato di maltrattamenti in famiglia ex articolo 572 c.p. anche la cosiddetta “violenza assistita” ossia la posizione dei minori che assistono passivi e indifesi a scene abituali di maltrattamenti tra i genitori o, comunque, tra individui che costituiscono per loro un punto di riferimento. Lo ha affermato la Cassazione con la sentenza 4332/2015.