Blog - Family Smile
1815
paged,page-template,page-template-blog-large-image,page-template-blog-large-image-php,page,page-id-1815,page-parent,paged-7,page-paged-7,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

Blog

Il diritto dei minori a crescere sani e di godere del miglior stato di salute non può essere oggetto di negoziazione neppure da parte di chi esercita la responsabilità genitoriale. Pertanto rientra tra gli obblighi di chi ha il dovere di provvedere alla crescita ed educazione dei minori quello di mettere in atto tutte le misure possibili, offerte dal servizio sanitario, affinché questo fondamentale diritto umano sia non solo rispettato, ma applicato. Lo sottolinea l’Avv. Andrea Catizone, Presidente di Family Smile, in questo articolo pubblicato su huffingtonpost.it  

Da ora in poi, se una giovane donna sposa un uomo anziano, avrà diritto - alla morte di quest’ultimo - all’intera quota della pensione di reversibilità e non invece solo ad una parte. Infatti da qualche giorno, e precisamente dal 14 luglio 2016, con la sentenza n. 174 la Corte costituzionale ha dichiarato illegittima la cosiddetta norma “anti giovani badanti”, norma che consegnava solo il 10% della reversibilità anche a chi avesse sposato una persona di oltre 70 anni e fosse stata più giovane di almeno 20 anni rispetto al pensionato.

Parcheggi sulle strisce blu: ecco le novità Parcheggi sulle strisce blu: dal 1° luglio se un automobilista parcheggerà sulle strisce blu dove i parchimetri non sono stati attrezzati per i pagamenti tramite bancomat o carta di credito, potrà sentirsi legittimato a sostare gratuitamente senza timore di...

Per i disoccupati che dopo 4 mesi dalla cessazione del precedente rapporto, non hanno ancora trovato un nuovo impiego, è in arrivo il nuovo assegno di ricollocazione che sarà un sussidio indipendente dalla Naspi o dall’Asdi (l’assegno di disoccupazione, un’indennità ulteriore che spetta a chi ha terminato la Naspi, se si trova in particolari condizioni di difficoltà).

Stressare il vicino di casa con un comportamento esasperante al punto da costringerlo a cambiare le proprie abitudini di vita e a procurargli un perdurante e grave stato di ansia, fa scattare il reato di Stalking o atti persecutori ex articolo 612bis c.p. Ad estendere il reato di Stalking anche nell’ambito condominiale, è la Cassazione con la sentenza 26878/2016.