Fisco, controllo sui conti correnti| Family Smile
1888
post-template-default,single,single-post,postid-1888,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

Fisco: ora l’Agenzia delle entrate potrà controllare i nostri conti correnti

fisco, Agenzia delle entrate, privacy, conti correnti, contribuenti

Fisco: ora l’Agenzia delle entrate potrà controllare i nostri conti correnti

Addio privacy sui nostri soldi. Spalancate le porte dei conti correnti al Fisco. A farlo sono i giudici della Cassazione con una sentenza n. 9362 dell’8 maggio 2015. Ora, infatti, l’Agenzia delle Entrate sarà legittimata ad accertare maggiori redditi imponibili sulla base dei dati desunti dalle indagini finanziarie senza dover disporre di alcuna prova. Gli accertamenti sarebbero legittimi anche quando i conti correnti sono cointestati con un altro soggetto. L’Ufficio può fondare i propri accertamenti sui dati risultanti dalle movimentazioni bancarie acquisite a esito di indagini finanziarie salvo che il contribuente dimostri “che ne ha tenuto conto per la determinazione del reddito soggetto ad imposta o che non hanno rilevanza allo stesso fine” e, con specifico riferimento ai prelevamenti, indichi “il soggetto beneficiario”.

Se hai dei dubbi o vuoi dei chiarimenti potrai contattarci a info@familysmile.it o consultare la nostra pagina Servizi 

 

No Comments

Post A Comment