La negoziazione assistita anche per gli incidenti stradali
1665
post-template-default,single,single-post,postid-1665,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

La negoziazione assistita anche per il risarcimento danni da incidenti stradali

Tutto sulla negoziazione assistita per il risarcimento danni da incidenti stradali

La negoziazione assistita anche per il risarcimento danni da incidenti stradali

La negoziazione assistita, oltre che per le separazioni e i divorzi (v. i nostri servizi Separazione e divorzi), può essere utilizzata anche per il risarcimento del danno da incidenti stradali. Di seguito tutto quello che c’è da sapere su questo istituto.

Che cos’è la negoziazione assistita e come avviene

La negoziazione assistita da uno o più avvocati “è un accordo mediante il quale le parti convengono di cooperare in buona fede e con lealtà per risolvere in via amichevole la controversia tramite l’assistenza di avvocati …” (articolo 1 Dl 132/2014). Inizia con l’invito, redatto per iscritto a pena di nullità e sottoscritto dalla parte personalmente con firma autenticata dal difensore, rivolto alla controparte a stipulare una convenzione di negoziazione assistita. Tale invito, inoltre, deve specificare l’oggetto della controversia con l’avvertimento che la mancata risposta all’invito entro trenta giorni dalla ricezione, o il suo rifiuto, può essere valutato dal giudice ai fini delle spese del giudizio, della responsabilità aggravata (art. 96 cpc) e dell’esecuzione provvisoria (art. 642 cpc). L’altra parte potrà rifiutare l’invito, non o aderire allo stesso. Se tale invito è rifiutato o non accettato entro 30 giorni dalla ricezione, la domanda giudiziale deve essere proposta nel medesimo termine di 30 giorni decorrente dal rifiuto, dalla mancata accettazione o dalla dichiarazione di mancato accordo certificata dagli avvocati. La comunicazione dell’invito, al pari della sottoscrizione della convenzione, sospendono il decorso del termine per la prescrizione.

La negoziazione assistita per il risarcimento del danno da incidenti stradali: a chi e dove inviare l’invito

Prima di avviare la procedura di negoziazione assistita per il risarcimento danni da incidenti stradali, è bene inviare la richiesta di risarcimento dei danni come previsto dall’articolo 148 Codice delle assicurazioni, aspettare la fine del termine di 60 giorni – ridotto a trenta quando il modulo di denuncia sia stato sottoscritto dai conducenti coinvolti nel sinistro se si tratta di incidenti con soli danni a cose – o di 90 giorni – in caso di sinistri con lesioni fisiche – e, quindi, in caso di diniego dell’offerta risarcitoria o di liquidazione ritenuta non soddisfacente, solo allora avviare la procedura per la negoziazione assistita, attendendo l’ulteriore decorso dei trenta giorni, previsto dall’articolo 3 Dl 132/2014, per l’avvio dell’azione giudiziaria. In alternativa, se dovessero sussistere ragioni di particolare urgenza, dopo l’inutile decorrenza del termine di 60 o 90 giorni, si potrebbe comunque predisporre e notificare l’atto di citazione e, quindi, nelle more del decorso dei “termini liberi” tra la notificazione e l’udienza fissata per la comparizione delle parti (ex articolo 163bis cpc), inviare l’invito alla negoziazione assistita con la conseguenza che, all’udienza all’uopo fissata, la condizione di procedibilità risulterebbe debitamente assolta.
Per capire, invece, a chi inviare l’invito alla negoziazione assistita per il risarcimento danni da sinistro stradale è necessario distinguere a seconda del tipo di azione risarcitoria che si intende proporre e alla conseguente legittimazione processuale passiva.

Se hai dubbi o vuoi maggiori chiarimenti contatta Family Smile che ti aiuta a risolvere ogni tuo problema. Family Smile non è un assistente virtuale né generico. Persone in carne e ossa, ti prenderanno per mano e ti aiuteranno a trovare la soluzione migliore. Sottoscrivendo la nostra tessera  ti sarà offerta la prima consulenza gratuita e tutti i nostri servizi professionali a tariffe ridotte. Contattataci alla email info@familysmile.it oppure compila questo form con la tua richiesta. Sarai contattato il prima possibile.

No Comments

Post A Comment