Family Smile

Agevolazione IMU: No se i coniugi si intestano ciascuno un appartamento come prima casa e, pur vivendo insieme e avendo una famiglia, risiedano in luoghi diversi

Scritto da Family Smile - mercoledì, 20 maggio, 2015

Il beneficio fiscale relativo all’imposta sull’abitazione che, attualmente, prevede per l’IMU l’esenzione dal pagamento, ora non sarà più così se risulterà che i coniugi abbiano residenze diverse. La sentenza 746/66/2015 del 30 marzo 2015, della Commissione Tributaria Regionale della Lombardia sez. Brescia, aderendo a un orientamento già espresso dalla Cassazione, ha stabilito che le agevolazioni fiscali si applicano solo se l’immobile è la dimora abituale della famiglia. Pertanto, nel caso in cui a risiedervi sia solo il coniuge proprietario, mentre l’altro dimori formalmente in un’altra città, l’esenzione non può essere concessa. Inoltre i coniugi sono legittimati a sdoppiare residenze ed esenzioni solo se gli immobili sono ubicati in Comuni diversi. Invece, nel caso di residenze nello stesso Comune l’esenzione non può essere sdoppiata in quanto l’abitazione principale dev’essere unica (Circolare ministero della Finanza 123f/2012).

Per informazioni più dettagliate, anche riguardo a tutti i vari sostegni forniti dallo Stato Italiano alle famiglie e alle persone, consultate la pagina dei Servizi Sostegni familiari 

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someone

Copyright © 2014-2015 Tutti i diritti riservati.

Family Smile associazione - CF 97804010581