Family Smile

Prima moglie divorziata e seconda moglie vedova: come condividere la pensione di reversibilità

Scritto da Family Smile - lunedì, 31 marzo, 2014

Hai difficoltà nel comprendere il tuo diritto alla pensione di reversibilità o le modalità per richiederla? Contatta Family Smile al numero 06.3217380, oppure inviandoci una email a info@familysmile.it, o cliccando su contatti http://www.familysmile.it/contatti/ e scrivendo la vostra richiesta.

L’articolo 9 della Legge sul divorzio 898/’70, prevede che in caso di morte dell’ex coniuge, il coniuge divorziato, qualora non si sia risposato e goda di un assegno divorzile, abbia diritto alla pensione di reversibilità dell’ex coniuge defunto.
Tutto è più difficile quando oltre ad un ex coniuge sia presente anche un coniuge vedovo del deceduto. In questi casi, sempre secondo l’articolo 9, la pensione di reversibilità deve essere divisa tra l’ex coniuge ed il coniuge vedovo in base alla durata dei rapporti.
Sul punto è intervenuta la Cassazione con la sentenza 6019/2014 dirimendo definitivamente ogni dubbio circa le modalità di quantificazione delle quote di pensione di reversibilità spettanti a ciascuna parte.
Il Giudice di legittimità ha infatti stabilito molteplici criteri sulla base dei quali operare la quantificazione e, dunque, non più solo sulla durata dei singoli matrimoni.
I criteri ulteriori individuati sono: la durata della convivenza prematrimoniale, le condizioni economiche di ciascuna parte, l’entità dell’assegno di mantenimento riconosciuto all’ex coniuge, il comportamento, sostegno e supporto dato al defunto in costanza di matrimonio.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someone

Copyright © 2014-2015 Tutti i diritti riservati.

Family Smile associazione - CF 97804010581