Family Smile

Riforma del catasto: tutte le novità sul calcolo metri e categorie

Scritto da Family Smile - mercoledì, 18 febbraio, 2015

Tra due giorni, venerdì 20 febbraio 2015, verrà presentato, al Consiglio dei ministri, il Decreto che aprirà ufficialmente la revisione dei fabbricati e getterà le fondamenta per riscrivere parametri e rendite catastali su tutto il territorio nazionale, aggiornando il valore degli immobili e la loro posizione a fini fiscali e normativi.

Quando partirà la Riforma del catasto

La Riforma del catasto partirà entro il primo luglio 2015 e in 5 anni, data ultima di chiusura il 31 dicembre 2019, verrà portato a termine l’aggiornamento di tutti gli immobili esistenti, soprattutto per quei milioni di edifici e unità tuttora sprovvisti di regolare planimetria e registrazione. Questa è la road map tracciata dal governo nel decreto messo a punto per riformare il catasto che verrà presentato al Consiglio dei ministri venerdì prossimo 20 febbraio 2015.

Il calcolo degli immobili

Verrà utilizzato un procedimento universale, attraverso cui tutti i vani precedentemente calcolati per stabilire classe e coefficiente di ogni edificio, possano essere convertiti in metri quadrati.
Si valuteranno sia la classe di appartenenza che i vani precedentemente calcolati, di modo che, per esempio, un appartamento di tipico uso civile – ma, allo stesso modo, di uffici, negozi, magazzini, laboratori, garage, tettoie – con un’ampiezza di 6,5 vani, sarà convertito in 136,5 metri quadrati.

Gli immobili coinvolti nel calcolo

Saranno coinvolte in questo sbrigativo sistema di ricalcolo, le più comuni categorie catastali: dalla A/1 alla A/11 (dove è compresa la maggioranza delle unità del Paese), così come le classiche categorie commerciali della classe C e così via. Ciò che, comunque, va tenuto presente è che la classificazione per le abitazioni residenziali così come la conosciamo oggi dovrebbe scomparire: le unità delle varie classi A, tra tutte, saranno ricomprese nella nuova categoria O/1 assieme agli appartamenti.

Cosa vale per il calcolo

Per calcolare con esattezza il valore del proprio immobili, come detto, sarà fondamentale conoscere il numero dei vani entro cui questo è stato suddiviso, a seconda dei parametri stilati anche dalle autorità locali. Ma a completare la definizione catastale dell’immobile interverranno anche altri indici, anch’essi da moltiplicare per i metri quadri, come la conservazione dell’edificio e la sua centralità. Così, tra i nuovi indicatori della metratura, saranno inclusi anche la presenza di ascensori e affacci.

Rischio aumenti

Gli esperti mettono in guardia dal rischio di possibili incrementi sui consti. In generale, è possibile, comunque, che a trarne vantaggio siano i proprietari di abitazioni in periferia, dove la conversione tra vani e metri quadrati potrebbe ridurre la misurazione dell’immobile. Saranno, innanzitutto, gli immobili di categoria C a trovare, con ogni probabilità, il trattamento peggiore, dal momento che, in molti casi, si tratta di edifici già registrati in metri quadrati.

Tasse

A cambiare sarà anche la base imponibile sulla proprietà dell’immobile, che passerà da rendita catastale a valore patrimoniale, al fine di uniformare, nelle intenzioni del Governo, imposizioni centrali e locali.

Se avete dubbi o volete maggiori chiarimenti contattate Family Smile. Family Smile ti aiuta a risolvere ogni tuo problema. Family Smile  non è un assistente virtuale né generico. Persone in carne e ossa, ti prenderanno per mano e ti aiuteranno a trovare la soluzione migliore. Sottoscrivendo la nostra tessera ti sarà offerta la prima consulenza gratuita e tutti i nostri servizi professionali a tariffe ridotte. Contattateci alle email g.briziarelli@familysmile.it e a.catizone@familysmile.itoppure cliccate sulla casella contatti oppure compila questo form con la tua richiesta. Sarai contattato il prima possibile.

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono

Oggetto (richiesto)

Messaggio (richiesto)

Informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs 196/2003
Dichiaro di aver letto l'informativa e sono consapevole che il trattamento dei dati è necessario per ottenere il servizio proposto. A tal fine, nel dichiarare di essere maggiorenne, fornisco il mio consenso.

Acconsento

 

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someone

Copyright © 2014-2015 Tutti i diritti riservati.

Family Smile associazione - CF 97804010581