Separazione e rapporti con i figli |Family Smile
1744
post-template-default,single,single-post,postid-1744,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

Separazione: sanzione pecuniaria per la madre che ostacola le visite tra i figli e il padre

lo sapevate che una padre ostacola le visite tra figli e padre può essere sottoposta a una sanzione pecuniaria?

Separazione: sanzione pecuniaria per la madre che ostacola le visite tra i figli e il padre

Sanzione pecuniaria per la madre che ostacola, con il proprio comportamento, il rapporto e le visite dei figli con il padre. E’ quanto precisato dalla Cassazione con la sentenza 3810/2015.

Prendendo in considerazione il principio che viene sanzionato il genitore che ostacola il diritto di visita al figlio da parte dell’altro coniuge previsto dall’articolo 709ter c.p.c., i Supremi giudici con la sentenza 3810/2015, hanno respinto il ricorso di una madre condannata a pagare una sanzione amministrativa di mille euro alla Cassa ammende, per aver ostacolato il corretto svolgimento del diritto del marito di far visita alle figlie.

La questione nasce davanti al Tribunale di Messina quando in primo grado veniva pronunciata la separazione dei coniugi con affidamento congiunto delle figlie minori e fissando la domiciliazione presso la madre. Inoltre, visti i rapporti poco armoniosi tra i coniugi, il tribunale ammoniva, ai sensi dell’articolo 709ter c.p.c , “entrambe le parti ad agevolare il rapporto delle bambine con l’altro genitore, scongiurando atteggiamenti che potessero ostacolare il corretto svolgimento delle modalità del loro affidamento”. Però avendo accertato che tali ammonimenti non erano bastati, in secondo grado la Corte d’appello disponeva d’ufficio una misura più incisiva condannando la donna, che in più occasioni aveva ostacolato il diritto di visita del marito, al pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria come disincentivo rispetto alla commissione di ulteriori violazioni di tal genere. L’art. 709 ter c.p.c, infatti, prevede che, in caso di gravi inadempienze che arrechino pregiudizio al minore o che ostacolino il corretto svolgimento delle modalità dell’affidamento, “il giudice possa ammonire il genitore inadempiente; disporre il risarcimento dei danni a carico di uno dei genitori nei confronti del minore; disporre il risarcimento dei danni a carico di uno dei genitori nei confronti dell’altro genitore; condannare l’inadempiente al pagamento di una sanzione (da 75 a di 5.000 euro) a favore della Cassa delle ammende”.

Se hai dubbi o vuoi maggiori chiarimenti contatta Family Smile che ti aiuta a risolvere ogni tuo problema. Family Smile non è un assistente virtuale né generico. Persone in carne e ossa, ti prenderanno per mano e ti aiuteranno a trovare la soluzione migliore. Sottoscrivendo la nostra tessera  ti sarà offerta la prima consulenza gratuita e tutti i nostri servizi professionali a tariffe ridotte. Contattaci alla email info@familysmile.it oppure compila questo form con la tua richiesta. Sarai contattato il prima possibile.

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono

Oggetto (richiesto)

Messaggio (richiesto)

Informativa sulla Privacy ai sensi del D.Lgs 196/2003
Dichiaro di aver letto l'informativa e sono consapevole che il trattamento dei dati è necessario per ottenere il servizio proposto. A tal fine, nel dichiarare di essere maggiorenne, fornisco il mio consenso.

Acconsento

No Comments

Post A Comment