E' in vigore la legge sulle unioni civili e le convivenze di fatto
2744
post-template-default,single,single-post,postid-2744,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive

Unioni civili: dal 5 giugno è operativa le legge 76/2016 che le ha introdotte e disciplinate nel nostro ordinamento insieme alle convivenze di fatto

Unioni civili e convivenze di fatto

Unioni civili: dal 5 giugno è operativa le legge 76/2016 che le ha introdotte e disciplinate nel nostro ordinamento insieme alle convivenze di fatto

E’ in vigore la legge sulle Unioni civili e le convivenze di fatto

Da ieri, domenica 5 giugno, è operativa la legge 76/2016, meglio conosciuta come legge Cirinna’, che disciplina per la prima volta nell’ordinamento giuridico italiano le unioni civili tra due persone dello stesso sesso e le convivenze di fatto. Ciò significa, che da oggi teoricamente, le coppie potranno ufficializzare la propria unione di fronte all’ufficiale dell’anagrafe del proprio comune. Nella pratica, però, sono ancora tanti i nodi irrisolti, in quanto mancano una serie di decreti che l’esecutivo dovrà emanare per adeguare le norme esistenti alla riforma, e in primis l’ordinamento dello stato civile. E se per le convivenze di fatto, un passo in avanti è stato fatto, con l’emanazione da parte del ministero dell’Interno della circolare n. 7 dell’1 giugno scorso, che ha dettato le prime indicazioni operative ai vari uffici comunali, per le unioni civili mancano proprio le istruzioni per l’uso. Per conoscere le novità introdotte della legge 76/2016 clicca su Unioni civili e convivenze: ecco cosa cambia con la nuova legge sia per le coppie dello stesso sesso che per quelle etero

 

 

No Comments

Post A Comment